banner_area_medica


Da mercoledì 20 luglio 2016, per effetto dell’entrata in vigore del cosiddetto “Decreto Balduzzi”, tutte le Società Sportive Dilettantistiche (S.S.D.) e le Associazioni Sportive Dilettantistiche (A.S.D.) e chiunque svolga attività sportiva in modo organizzato dovranno disporre di un defibrillatore semiautomatico (DAE o AED) e di personale adeguatamente formato, sia in allenamento che nelle competizioni ufficiali.

L’obbligo ricade anche sull’acquisizione di idonea certificazione medica relativa agli atleti (anche per attività ludico-motoria nei contesti organizzati ed autorizzati) ai fini di monitoraggio e prevenzione.

Questa articolazione CRI già da tempo ha organizzato incontri pubblici, campagne di sensibilizzazione e corsi tali da consentire alle realtà locali di essere in regola già da inizio anno, ovvero da quando il Decreto sarebbe dovuto originariamente entrare in vigore.

Nella sezione DOCUMENTI di questo sito è pubblicato il testo completo del D.L. 13 settembre 2012 n. 158, di seguito invece delle slide esemplificative:

SLIDE Decreto Balduzzi, 20 luglio 2016

 

Per i riferimenti normativi consultare le fonti ufficiali, l’autore si esonera da ogni responsabilità derivante da interpretazioni del testo contenuto nel presente articolo.

 

Da domani è in vigore il “Decreto Balduzzi”: il defibrillatore è d’obbligo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *